I laboratori


Il gusto è questione di consapevolezza, educazione dei sensi, informazione, cultura e allenamento di mente e palato.
Perciò giocando e assaggiando si impara che non esiste un solo tipo di piccante, che i sapori sono cinque, che anche l'udito ci può guidare nella scelta giusta di un cibo, che la vista in fatto di alimenti non basta e anzi può ingannarci, che toccare il cibo riserva esperienze impensate e annusarlo pure.

Sotto al tendone del Circo 8 e 1/2, Slow Food Emilia Romagna allestisce la sua “palestra del gusto”, ma non è tutto. Ci sono anche altri spazi per andare oltre e approfondire con la pratica alcuni prodotti simbolo dell'Emilia Romagna e del mondo (Parmigiano Reggiano, vini autoctoni, birra artigianale, caffè) con esperti, degustatori e formatori.
Anche dall'incontro con i cuochi dell'Alleanza Slow Food si impara come scegliere un prodotto quando si fa la spesa al mercato, e a mettere le mani in pasta per cucinare i fondamentali della cucina regionale.

 

PROGRAMMA 2020


Proviamo a immaginare, a sognare, nuovi scenari agricoli e gastronomici sostenibili, insomma il cibo che verrà nelle “TERRE FUTURE”. Oggi più che mai, la conoscenza e una gestione attenta delle risorse alimentari, che interessa l'uomo a livello globale, è determinante per garantire a noi e alle prossime generazioni un futuro sostenibile. Quale sarà il nostro cibo futuro, quali scelte implicherà, ci piacerà?

SABATO 26 SETTEMBRE




ore 10,30 e ore 16 piazza Cavour – Punto di partenza Vecchia Pescheria

TERRE FUTURE: LA SPESA RAGIONATA AL MERCATO DEI PRODUTTORI E DEGLI ARTIGIANI DI AL MENI COL PERSONAL SHOPPER SLOW FOOD

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando per tempo via Whatsapp al numero 339 6533090 oppure via e-mail a: lara.malavolti12@gmail.com

I personal shopper di Slow Food accompagneranno i turisti alla scoperta dei prodotti del Mercato di Al Meni e in particolare dei Presìdi Slow Food presenti. Percorsi per gruppi di massimo 15 persone.




Ore 10.30 piazza Cavour -Vecchia Pescheria

CONVERSAZIONI NELLE TERRE FUTURE: IL CIBO CHE VERRÀ

Che ruolo avranno gli insetti nel futuro della nostra alimentazione? La normativa sulla commercializzazione degli insetti a scopo alimentare in Europa è di fatto ferma, ma c'è chi li alleva anche per altri scopi. Millenaria è invece la convivenza dell'uomo con le api, per il miele che producono, ma oggi sappiamo anche che sono bioindicatori sensibili e perfetti e ci consentono di comprendere molti aspetti dei territori che abitiamo e coltiviamo.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando per tempo via Whatsapp al numero 339 6533090 oppure via e-mail a: lara.malavolti12@gmail.com

Ne parlano: Giorgio Baracani, apicoltore Maria Luisa Dindo, entomologa e docente dell' Università di Bologna Claudio Porrini, Rete apicoltori urbani, Università di Bologna Luigi Ruggeri, allevatore di insetti intervistati dalla giornalista Laura Giorgi




Dalle ore 15.30 fino alle 18.30 Tendone del Circo - Giardino delle Mimose

TERRE FUTURE: LABORATORI SLOW FOOD

a cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando per tempo via Whatsapp al numero 339 6533090 oppure via e-mail a: lara.malavolti12@gmail.com




ore 15.30

TRE PASS...AGGI NEL FUTURO

Visioni rurali e nutriceutica, riscoperte entomofaghe e cucine da laboratorio molecolare. Quali risorse garantirà il pianeta per sfamare una popolazione mondiale crescente senza implodere? Come faremo a nutrirci senza deforestare e a mantenere una quota adeguata di terreni sani e fertili? Per trovare nuove fonti proteiche sostenibili e alternative ci sono soluzioni nuove per attingere dalla natura, mentre risorse agricole che prima era rifiutate potrebbero diventare nuovi piatti.




ore 17

DOLCE VITA

Le api custodi della biodiversità, alveari urbani, i mieli uniflorali e quelli in favo e altri dolcificanti naturali. Le api non sono produttrici di miele, polline, propoli e altre prodotti dell'alveare di cui l'uomo si serve da millenni, senza l'azione impollinatrice delle api il 60% della frutta e verdura che mangiamo scomparirebbe, così migliaia di specie di piante da fiore. Le api garantiscono quella biodiversità che consente all'uomo di nutrirsi eppure l'uomo non smette di mettere a rischio questo prezioso insetto.




DOMENICA 27 settembre




ore 10,30 e ore 16 piazza Cavour, punto di partenza Vecchia Pescheria

TERRE FUTURE: LA SPESA RAGIONATA AL MERCATO DEI PRODUTTORI E DEGLI ARTIGIANI COL PERSONAL SHOPPER SLOW FOOD

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando per tempo via Whatsapp al numero 339 6533090 oppure via e-mail a: lara.malavolti12@gmail.com

I personal shopper di Slow Food accompagneranno i turisti alla scoperta dei prodotti del Mercato di Al Meni e in particolare dei Presìdi Slow Food presenti. Percorsi per gruppi di massimo 15 persone.




Ore 10.30 piazza Cavour - Vecchia Pescheria

TERRE FUTURE: COL CLIMA CAMBIA ANCHE IL NOSTRO CIBO

Che relazione c'è fra il cambiamento climatico e quello che produciamo e mangiamo? La scienza ci dice come sta evolvendo il clima, noi proviamo a immaginare come mitigare gli effetti e come adattarci, fra tradizioni, tecniche colturali nuove, big data e fake news.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando per tempo via Whatsapp al numero 339 6533090 oppure via e-mail a: lara.malavolti12@gmail.com

Ne parlano: Marina Kovari esperta di comunicazione ambientale Leonardo Marotta ambientologo Simonetta Montaguti, ha partecipato in veste di ricercatrice a tre missioni in Antartide intervistati dalla giornalista Laura Giorgi




Ore 11.30 piazza Cavour - Vecchia Pescheria

IL CIBO CHE VERRÀ 3: CI SONO ANCHE BATTERI BUONI

A lungo l'uomo ha “collaborato” con i batteri nella produzione del proprio cibo, l'industria agroalimentare ha interrotto questa conoscenza e introdotto un rapporto focalizzato sulla lotta agli stessi. Ma la fermentazione può entrare a far parte di una routine alimentare per varie ragioni: favorisce il recupero del rapporto con le piccole produzioni agricole locali basate sulla stagionalità, risponde alle esigenze di regimi alimentari particolari per esigenze etiche o di salute, favorisce il recupero di una cultura del cibo antica ma utile per il futuro. Partendo da un concetto: i batteri sono ovunque, e tutto può fermentare, è un processo vitale continuo che vale la pena conoscere.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando per tempo via Whatsapp al numero 339 6533090 oppure via e-mail a: lara.malavolti12@gmail.com

Ne parla: Guido Balestra, cardiologo, Fondazione Sacco




ore 15.30-18.30 Tendone del Circo - Giardino delle Mimose

TERRE FUTURE: LABORATORI SLOW FOOD

a cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando per tempo via Whatsapp al numero 339 6533090 oppure via e-mail a: lara.malavolti12@gmail.com




ore 15.30

E LA NAVE VA

Le stagioni del pesce, alla scoperta delle acque e dei tipi di sale.

Il cambiamento climatico spinge le specie ittiche a spostarsi da un mare all'altro e a creare nuove geografie della pesca. Ma il surriscaldamento e l'inquinamento mettono a rischio la loro stessa catena alimentare. Il mare, però, può fornire all'uomo non solo carni, ovvero pesce, ma anche “verdure marine”, vale a dire alghe commestibili tutte da scoprire.




ore 17

ORTO E MEZZO

Dall’orto sul balcone alla food forest, dalla clorofilla per il nostro benessere ai cibi fermentati. Suggerimenti e spunti dall'autoproduzione di ortaggi alla raccolta delle erbe e frutti spontanei, fino alla consapevolezza di poter convivere con muffe e batteri e sfruttarli consapevolmente per la produzione di cibo. Dalle conoscenze del passato che abbiamo perduto possono arrivare soluzioni utili anche per la nostra alimentazione futura.




 

PROGRAMMA 2019


sabato 22 giugno 2019




ore 10,30 e 16 - Lungomare Tintori

MARE BENE COMUNE: LA SPESA AL MERCATO COL PERSONAL SHOPPER SLOW FOOD

I personal shopper di Slow Food accompagnano gli ospiti di Al Meni alla scoperta dei prodotti del Mercato e in particolare dei Presìdi Slow Food.

Percorsi per gruppi di massimo 15 persone.

Prenotazione allo stand fino a 15 minuti prima di partire.




ore 11 - 23 Rotonda piazzale Fellini Stand Slow Food

MARE BENE COMUNE: FISH HAMBURGER DEI CUOCHI DELL’ALLEANZA SLOW FOOD

Non panini qualsiasi, e che sappiano di mare. Si concentrerà sul pesce la proposta della cucina dall'Alleanza di due giovani cuochi Slow Food: Andrea Zondini di Amburgheria creativa di Forlì e Gabriele Nanni di Sirocco di Bellaria Igea-Marina. Pescato del giorno dell'Adriatico, prodotti dei giovani agricoltori del territorio e Presìdi Slow Food sono gli ingredienti fondamentali. In carta ci sarà anche una proposta vegetariana.




ore 11 - 23 piazzale Fellini Stand Slow Food

MARE BENE COMUNE: LABORATORI E APERITIVI NELLO SPAZIO SLOW FOOD

ore 12 I cuochi dell’Alleanza Slow Food ad Al Mèni si raccontano

ore 15 L'anguilla di Comacchio, una storia un Presidio - a cura de La Fabbrica dei marinati

ore 16 Acqua in bocca, quel che si mangia del mare oltre al pesce - a cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti

ore 17 Pialasse, boseghe e vongole nostrane da salvare - a cura della Condotta Slow Food Ravenna

dalle ore 19.30 “Aperitivo pirata” a cura dello Slow Food Youth Network Emilia Romagna (a pagamento)




ore 18 Circo 8 e 1/2, Rotonda di Piazzale Fellini, Spazio Slow Food

MARE BENE COMUNE: GUARDA CHE MARE... SENZA PLASTICA

Conversazione con Silvio Greco, biologo marino, scrittore, consulente Slow Fish e presidente del comitato scientifico Slow Food International, autore di molti libri fra cui “Un'onda di plastica” e Progetto “Mal di plastica” da Rimini a Venezia su una barca costruita con bottiglie di plastica, il racconto di un'avventura intrapresa da un gruppo di riminesi per richiamare l’attenzione sul problema delle plastiche in mare. Il mare è fonte di cibo e risorse naturali, regala bellezza, per molti è lavoro. Purtroppo però gli ultimi decenni soprattutto hanno registrato sempre più spesso gli effetti di un atteggiamento irresponsabile dell'uomo nei suoi confronti. È necessario cambiare rotta, lavorando a una gestione attenta di questa risorsa globale ed essenziale per la vita sul pianeta Terra a cominciare dal corretto smaltimento del rifiuto plastica perché quella gettata in mare torna a noi attraverso la catena alimentare.

MOSTRA “FISH’n’TIPS”

Sotto al tendone del circo nello spazio Slow Food per tutta la durata di Al Meni si potranno scoprire tutti i segreti del mare con la mostra interattiva inaugurata a maggio a Slow Fish. Nello stesso spazio “ludoteca consapevole” con i giochi da tavolo legati al mare e all’orto e momenti di animazione-informazione sul mare.




domenica 23 giugno 2019




ore 10,30 e 16 - Lungomare Tintori

MARE BENE COMUNE: LA SPESA AL MERCATO COL PERSONAL SHOPPER SLOW FOOD

I personal shopper di Slow Food accompagnano gli ospiti di Al Meni alla scoperta dei prodotti del Mercato e in particolare dei Presìdi Slow Food.

Percorsi per gruppi di massimo 15 persone.

Prenotazione allo stand fino a 15 minuti prima di partire.




ore 11 - 23 Rotonda piazzale Fellini Stand Slow Food

MARE BENE COMUNE: FISH HAMBURGER DEI CUOCHI DELL’ALLEANZA SLOW FOOD

Non panini qualsiasi, e che sappiano di mare. Si concentrerà sul pesce la proposta della cucina dall’Alleanza di due giovani cuochi Slow Food: Andrea Zondini di Amburgheria creativa di Forlì e Gabriele Nanni di Sirocco di Bellaria Igea-Marina. Pescato del giorno dell’Adriatico, prodotti dei giovani agricoltori del territorio e Presìdi Slow Food sono gli ingredienti fondamentali. In carta ci sarà anche una proposta vegetariana.

MARE BENE COMUNE: LABORATORI E APERITIVI

ore 11 I vini del mare. Incontro degustazione con il curatore della Guida Slow Wine Simone Zoli in collaborazione con la Strada dei Vini e dei Sapori della provincia di Rimini - a cura della Condotta Slow Food Rimini

ore 15 Il pesce e la salute a tavola. Pesca di stagione, cucina marinara vera e consumo consapevole del pesce, incontro con la nutrizionista Annalisa Taccari e il cuoco di mare Gabriele Nanni - a cura della Condotta Slow Food Rimini

ore 16.30 Sapore di sale, storia ed evoluzione dell’uso di un cristallo che conserva e insaporisce il cibo - a cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti

dalle ore 19.30 “Aperitivo pirata” a cura dello Slow Food Youth Network Emilia Romagna (a pagamento)




ore 17.30 Circo 8 e 1/2, Rotonda di Piazzale Fellini, Spazio Slow Food

MARE BENE COMUNE: AMARACMAND ... IL MARE

conversazione con Fabio Fiori biologo marino, velista, editorialista.
Passato e presente della vita di pescatori e marinai, della cucina marinara a Rimini e sulla costa romagnola.




MOSTRA “FISH ’n’ TIPS”

Sotto al tendone del circo nello spazio Slow Food per tutta la durata di Al Meni si potranno scoprire tutti i segreti del mare con la mostra interattiva inaugurata a maggio a Slow Fish. Nello stesso spazio “ludoteca consapevole” con i giochi da tavolo legati al mare e all’orto e momenti di animazione-informazione sul mare.




 

PROGRAMMA 2018


sabato 23 giugno 2018


ore 10,30 e 16 - Lungomare Tintori

PRESIDIAMO IL CIBO VERO: LA SPESA RAGIONATA AL MERCATO COL PERSONAL SHOPPER E IL CUOCO

I cuochi del progetto “Alleanza Slow Food” saranno al fianco dei personal shopper per insegnare a riconoscere i prodotti del territorio di qualità. Si tratta di cuochi che quotidianamente nei loro locali propongono prodotti stagionali e del territorio, che raccontano alla loro clientela la provenienza delle materie prime cercate una ad una nel rapporto quotidiano con gli agricoltori e i produttori dei Presìdi Slow Food. In mattinata e nel pomeriggio cuochi e personal shopper accompagneranno gli ospiti di Al Meni a scoprire i prodotti del Mercato.

Percorsi col personal shopper per gruppi di massimo 15 persone. Prenotazione allo stand fino a 15 minuti prima di partire.


ore 11-23 piazzale Fellini

PRESIDIAMO IL CIBO VERO: I PIATTI DELL’ “ALLEANZA DEI CUOCHI” E I PRESìDI SLOW FOOD

Allo stand dell’ “Alleanza Slow Food” si possono incontrare i cuochi che promuovono l’utilizzo di materie prime locali e Presìdi Slow Food nei loro menù e assaggiare alcuni dei loro piatti. Inoltre sarà possibile seguire laboratori con assaggi di Presìdi Slow Food e prodotti di alta qualità dell’Emilia Romagna conoscendo di persona gli stessi produttori.


I LABORATORI

ore 11
“Patrimonio Extravergine”, il Progetto Olio di Slow Food per raccontare il prodotto e le sue caratteristiche per riconoscerne la qualità. Assaggio di olio extravergione di oliva del territorio e del Presidio

ore 15
“Se è tradizionale è anche balsamico”. Dell’aceto storico di Modena e dell’uso e abuso di un aggettivo che vuole definirlo, incontro con l’acetaia e degustazione di aceto balsamico tradizionale di Modena

ore 16.30
“Dolce come il sale” i salinari raccontano la storia e le proprietà del sale di Cervia che arriva dal mare

ore 18
“Il succo dell’estate”. Come creare aperitivi tutti romagnoli a base di frutta di qualità e uve autoctone delle nostre colline. Assaggio dell’ Ice Brulè di melograno e vino da uve Famoso

Tutti i laboratori sono a offerta libera. Nello stesso spazio sarà possibile conoscere le pubblicazioni di Slow Food Editore, ricevere materiale informativo e iscriversi.


ore 10.30, 15.30 e 17 - Circo 8 e 1/2, Rotonda di Piazzale Fellini, Spazio Slow Food

PRESIDIAMO IL CIBO VERO: BUONO A SAPERSI!

Sei laboratori per imparare a riconoscere la qualità del cibo, facendo la spesa, al mercato, al ristorante, in giro per sagre, feste, eventi, ed anche ad Al Meni 2018! Per esercitarsi giocando, e ovviamente assaggiando, a riconoscere la qualità, il “buono, pulito, giusto e sano” in linea con la filosofia Slow Food e per comprendere come un gesto quotidiano come scegliere il proprio cibo possa davvero cambiare il mondo. Ai partecipanti ai laboratori Slow Food verranno proposte (da scaricare in formato pdf) le “Mini Guide Slow” al consumo consapevole, per mantenere traccia di quanto sperimentato e appreso, per creare una sorta di piccola biblioteca ragionata e degustata insieme nei due giorni di Al Meni e per conoscere il mondo Slow Food.

ore 10.30
Difendi il mare, piglia il pesce giusto

ore 15.30
Cambia il clima mangiando senza sprechi

ore 17
Coltiva la tua zuppa, scopri la biodiversità

A cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti. Partecipazione a offerta libera fino a esaurimento posti a sedere (massimo 40 persone)




domenica 24 giugno 2018


ore 10,30 e 16 - Lungomare Tintori

PRESIDIAMO IL CIBO VERO: LA SPESA RAGIONATA AL MERCATO COL PERSONAL SHOPPER E IL CUOCO

I cuochi del progetto “Alleanza Slow Food” saranno al fianco dei personal shopper per insegnare a riconoscere i prodotti del territorio di qualità. Si tratta di cuochi che quotidianamente nei loro locali propongono prodotti stagionali e del territorio, che raccontano alla loro clientela la provenienza delle materie prime cercate una ad una nel rapporto quotidiano con gli agricoltori e i produttori dei Presìdi Slow Food. In mattinata e nel pomeriggio cuochi e personal shopper accompagneranno gli ospiti di Al Meni a scoprire i prodotti del Mercato.

Percorsi col personal shopper per gruppi di massimo 15 persone. Prenotazione allo stand fino a 15 minuti prima di partire.


ore 11-23 - Piazzale Fellini

PRESIDIAMO IL CIBO VERO: I PIATTI DELL’“ALLEANZA DEI CUOCHI” E I PRESìDI SLOW FOOD

Allo stand dell’ “Alleanza” si possono incontrare i cuochi che promuovono l’utilizzo di materie prime locali e Presìdi Slow Food nei loro menù e assaggiare alcuni dei loro piatti. Inoltre sarà possibile seguire laboratori con assaggi di Presìdi Slow Food e prodotti di alta qualità dell’Emilia Romagna conoscendo di persona gli stessi produttori.

I LABORATORI

ore 11
“La Moretta di Vignola”, storia di un territorio e di una ciliegia che merita di essere protetta

ore 15
“Una madre... in frigorifero” incontro-confronto sull’uso domestico del lievito madre, miti, falsi miti, gioie e dolori della panificazione casalinga. Degustazione di prodotti da forno e libero spaccio di licoli, il lievito madre liquido

ore 16.30
“Resistenza casearia”. Perché difendiamo il formaggio a latte crudo, e di cosa si tratta esattamente. Presentazione di alcune produzioni del territorio da valorizzare

ore 18
“More e bionde romagnole”. Un Presidio storico, quello del suino nero di Romagna, abbinato alla birra artigianale raccontata nella nuova edizione della Guida “Birre d’Italia” slow Food 2019.Assaggio di salumi del Presidio e tour fra i birrai presenti al mercato guidati dal “personal drinker”

Tutti i laboratori sono a offerta libera.

Nello stesso spazio sarà possibile conoscere le pubblicazioni di Slow Food Editore, ricevere materiale informativo e iscriversi.


ore 10.30, 15.30 e 17 - Circo 8 e 1/2, Rotonda di Piazzale Fellini, Spazio Slow Food

PRESIDIAMO IL CIBO VERO: BUONO A SAPERSI!

Sei laboratori per imparare a riconoscere la qualità del cibo, facendo la spesa, al mercato, al ristorante, in giro per sagre, feste, eventi, ed anche ad Al Meni 2018! Per esercitarsi giocando, e ovviamente assaggiando, a riconoscere la qualità, il “buono, pulito, giusto e sano” in linea con la filosofia Slow Food e per comprendere come un gesto quotidiano come scegliere il proprio cibo possa davvero cambiare il mondo. Ai partecipanti ai laboratori Slow Food verranno proposte (da scaricare in formato pdf) le “Mini Guide Slow” al consumo consapevole, per mantenere traccia di quanto sperimentato e appreso, per creare una sorta di piccola biblioteca ragionata e degustata insieme nei due giorni di Al Meni e per conoscere il mondo Slow Food.ore 10.30 Spuntini intelligenti

ore 15.30
Cambia il pianeta con un biscotto: le “etichette narranti”

ore 17
Dal seme al pane. Farine di quale sacco?


A cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti Partecipazione a offerta libera fino a esaurimento posti a sedere (massimo 40 persone)